Cuordisale Sale Antico - Cuordisale sale marino integrale - Saline di Trapani

Vai ai contenuti

Menu principale:

sezione prodotti > Sale Integrale di Trapani
sale-antico
Cuordisale Sale Antico

MOLTO DI PIU’ DI UN FIOR DI SALE!!! Questo sale è prodotto con l’originale metodo mediterraneo, il primo che le saline di Trapani abbiano conosciuto.
Estratto dal mare purissimo di Trapani è un vero viaggio nel passato, è infatti lo stesso sale conosciuto da i Fenici e da i Romani. Con la sua soffice consistenza , ricco di oligoelementi «vivi» è l’ideale per una dieta sana ed equilibrata. Un sale integrale naturalmente puro, privo di ulteriori lavorazioni, come il lavaggio, essiccazione e aggiunte di antiagglomeranti e additivi chimici, E’ prodotto in piccole vasche, e viene raccolto rigorosamente a mano ogni 48 ore. Asciugato al sole di Trapani per altre 48 ore e confezionato a mano. Disponibile nella sua affascinante confezione in vetro da Gr.200. Essendo un sale naturalmente FINO, non è disponibile una versione GROSSO
Vasetto vetro Gr.200

Sale Antico Gr. 200

Disponibilità limitata
7,00 € Aggiungi
Descrizione prodotto

...MOLTO DI PIU CHE "FIOR DI SALE"...Studiando la storia e la geografia dei nostri luoghi, siamo riusciti a trovare quello che è il primo e vero tipo di estrazione che veniva effettuato a Trapani prima del ricondizionamento delle saline Trapanesi da parte degli spagnoli (1300). Le saline tradizionali Trapanesi così come le conosciamo devono il loro procedimento ad un primo tentativo di “Industrializzazione”. A causa della crescente domanda di sale da parte della repubblica di Venezia, i Veneziani a quei tempi importavano notevoli quantitativi di sale da Cipro ma a causa di una guerra e un embargo che impediva l’importazione del sale Cipriota, gli spagnoli colsero l’occasione per proporsi negli scambi commerciali che includevano per l’appunto il sale, incentivando la costruzione delle saline Trapanesi cosi come noi le conosciamo. La più antica salina Trapanese è la nostra “Salinagrande” che si presume sia stata costruita intorno al fine 1200 inizi 1300. E’ chiaro che il sale a Trapani, di cui notizie si hanno per certo dal 200DC, doveva essere prodotto in un’altro sistema, ma quale? Gli indizi sono sparsi per tutto il mediterraneo. Alcune piccole saline in Spagna, Francia, Malta e molti paesi Africani utilizzano un sistema molto più artigianale e ridotto, di cui le origini sono molto retrodatate al 1300... Secondo questi studi abbiamo riproposto in maniera “sperimentale” questo tipo di produzione in piccole aree della nostra salina Salinagrande. Il processo consiste nell’introdurre piccole quantità di acqua satura all’interno di piccole vasche da 3 metri per 1,5. L’acqua stagnando fa formare il sale in superfice, questo viene “frantumato” due tre volte al giorno e fatto precipitare sott’acqua. Dopo due giorni di questa produzione, togliamo l’acqua madre restante e “grattiamo” il fondo delle vasche dove e depositato il sale. Il fondo delle nostre vasche però non è composto d’argilla ma del nostro marmo di Custonaci (per questo è pulito). Lo si fa asciugare al sole per un altro giorno e viene immagazzinato in sacchi dentro appositi locali di stoccaggio. Quindi non è solo sale di superficie ma sale di superficie”depositato”. Si ottengono piccoli quantitativi nell’ordine dei 7-10Kg al giorno. Il risultato ci ha sbalordito su tutti i punti di vista, sia visivi che chimici. Oltre l’aspetto candido, molto più candido persino di un sale industriale “lavato” dal punto di vista chimico si hanno valori di NaCl di circa 97,2% (contro il 99,8% del sale comune da cucina) con conseguente incremento di tutte le altre sostanze organulettiche importanti per il nostro organismo, primo tra tutti il magnesio.


Torna ai contenuti | Torna al menu